Home Capoluoghi Italiani Dove Alloggiare a Reggio Emilia

Dove Alloggiare a Reggio Emilia

by Alloggitaly

Situata nel cuore della Pianura Padana, Reggio Emilia è una città conosciuta e apprezzata per le sue prelibatezze culinarie, essendo la terra d’origine di alcuni dei prodotti enogastronomici più famosi e amati d’Italia, mentre rimane ancora poco conosciuta per la sua storia e il suo patrimonio artistico e culturale.

In questo articolo vogliamo portarvi a conoscere questa bellissima città dalla storia secolare e vogliamo farvi scoprire le migliori zone dove alloggiare a Reggio Emilia per visitare i suoi tesori cittadini e gli splendidi dintorni.

Reggio Emilia è una città che coniuga alla perfezione storia e tradizioni con innovazione e futuro, qui nel 1797 fu esposta per la prima volta la bandiera Tricolore e i monumenti ricordano la sua epoca d’oro cinque-settecentesca, ma alla Cattedrale del VI secolo e al bellissimo Teatro Valli del XIX secolo si affiancano i tre ponti modernisti di Calatrava e la nuova stazione dell’Alta Velocità Mediopadana, che con i suoi quasi cinquecento metri di lunghezza ridisegna lo skyline della città.

Per scoprire tutti i tesori di Reggio Emilia vi consigliamo di dedicare almeno due o tre giorni pieni a questa città e ai suoi dintorni e per farlo è fondamentale scegliere con accuratezza la zona o la località migliore dove dormire.

Per fare la scelta giusta la prima cosa che dovete domandarvi è se preferite pernottare nel suo centro storico, tra musei e monumenti oppure lungo le strade del gusto alla scoperta di lambrusco, parmigiano e aceto balsamico.

Dove alloggiare a Reggio Emilia

Se preferite stare in città, una delle migliori zone dove soggiornare a Reggio Emilia per poter assaporare appieno la vita cittadina e scoprire i suoi tesori è sicuramente il centro storico racchiuso all’interno delle vie Piave, dei Mille, Timavo e Isonzo che, come un anello, lo delimitano.

Il centro di Reggio Emilia è piuttosto piccolo e si può girare comodamente a piedi o con gli autobus del servizio pubblico municipale. Inoltre, è ricchissimo di bar, ristoranti e locali che propongono piatti e vini della tradizione emiliana, il modo perfetto di scoprire la città non solo con gli occhi ma anche attraverso il palato.

Dove alloggiare nei dintorni di Reggio Emilia

Di Reggio Emilia, però, non ci si può limitare a visitare solo la città in sé ma, essendo il cuore di una terra da conoscere a tutto tondo, deve essere il punto di partenza per scoprire i suoi dintorni.

Proprio per questo, se siete alla ricerca di qualche consiglio per un soggiorno ideale a Reggio Emilia provincia, ecco qui qualche consiglio utile.

Per gli amanti del lambrusco e del Parmigiano, la migliore zona è certamente tra Canossa e Scandiano, a sud della città. Lungo queste colline del reggiano, infatti, è possibile percorrere la Strada dei Vini, per conoscere il famoso Lambrusco visitando cantine tradizionali, e la strada del Parmigiano, alla scoperta di caseifici locali aderenti al famoso Consorzio.

Un’altra zona dove alloggiare nei dintorni di Reggio Emilia e che, secondo noi, vale davvero la pena esplorare è a nord della città, tra Gattatico, dove potrete scoprire il piccolo paesino e le due splendide Ville Farnese risalenti al XVI secolo, e Correggio, un bellissimo paesino interamente percorribile a piedi dove ammirare chiese e palazzi medievali, senza però dimenticarsi di Gualtieri, paese nominato nel 2017 uno dei “Borghi più belli d’Italia”.

HOTEL DOVE ALLOGGIARE A REGGIO EMILIA

Hotel Posta

Piazza Del Monte 2, 42100 Reggio Emilia, Italia

Situato in un palazzo storico incredibilmente ben conservato, l’Hotel Posta si trova nel pieno centro storico e si affaccia su una delle piazze più belle di Reggio Emilia, Piazza del Monte. Stanze eleganti e saloni riccamente decorati vi trasporteranno indietro nel tempo, regalandovi un soggiorno davvero speciale.

B&B Sottotetto

Via Roma, 30, 42121 Reggio Emilia, Italia

Per coloro che invece preferiscono una soluzione più indipendente, vi consigliamo il B&B Sottotetto di Via Roma  a Reggio Emilia, anch’esso nel pieno centro città. Camere confortevoli dall’arredamento e il gusto più moderno, questo bed and breakfast saprà conquistare qualsiasi tipo di cliente, sia di tipo business che leisure.

Agriturismo Cavazzone

Via Cavazzone 4, 42020 Regnano, Italia

Se volete optare per soggiornare a sud di Reggio Emilia, lungo le vie del gusto alla scoperta di vino e formaggio, vi consigliamo l’Agriturismo Cavazzone a Regnano, una strepitosa struttura immersa tra le colline reggiane, il luogo perfetto per visitare la città e i dintorni rimanendo però immersi nel verde e nella tranquillità. Giusto a metà strada tra Canossa e Scandiano, la struttura non è solo un luogo dove alloggiare ma bensì un museo da visitare e da scoprire. Tra aratri, botti e attrezzi da lavoro del secolo scorso, vi immergerete in un’atmosfera contadina originale. E non dimenticate di visitare l’aceteria, per scoprire il tradizionale Aceto Balsamico.

Antico Casale Caroli

Via Canalino 1, 42043 Gattatico, Italia

A nord, invece, uno dei migliori hotel dove alloggiare nei dintorni di Reggio Emilia che vi suggeriamo è certamente l’Antico Casale Caroli di Via Canalico a Gattatico, un bellissimo casolare immerso nel verde, a pochi chilometri dal centro abitato. In questa strutturata finemente ristrutturata potrete godere della tranquillità e della pace che si gode in questo scorcio d’Italia, pur rimanendo a una mezzora d’auto dal centro di Reggio Emilia.

Reggio Emilia: i nostri consigli finali

Come abbiamo visto, scegliere dove alloggiare a Reggio Emilia non è facile perché c’è molto da scoprire ed esplorare sia in città che fuori.

Per questo motivo, vi consigliamo di non tralasciare né il centro storico e le sue bellezze, né la campagna circostante perché incontrerete un angolo d’Italia ancora poco conosciuto ma assolutamente da scoprire.

Un ultimo consiglio: se decidete di alloggiare in centro a Reggio Emilia, dovete assolutamente andare alla scoperta dei tradizionali locali e ristoranti e assaporare un prodotto tipico buonissimo, il famoso erbazzone o scarpazzone, una torta salata d’umili origini che veniva farcita con le erbe dell’orto disponibili nelle varie stagioni e che è una specialità gastronomica reggiana da non perdere.

Post Correlati

lascia un commento